Intelligenza Artificiale, quali sono le azioni sottovalutate

  • Home
  • /
  • Blog
  • /
  • Intelligenza Artificiale, quali sono le azioni sottovalutate
cisco-systems
Stai cercando il migliore Bot che fa al caso tuo?
Scopri i sistemi più performanti selezionati dal team di  AmicoBot

Indice dei Contenuti

Introduzione

Oltre alle principali aziende che operano nel campo dell’Intelligenza Artificiale, esistono altre azioni sottovalutate di aziende che, direttamente o indirettamente, possono essere incluse in un portafoglio azionario dedicato all’Intelligenza Artificiale. Sono aziende potenzialmente sottovalutate che stanno capitalizzando sull’innovazione nell’IA e che potrebbero, ove continuassero ad operare coerentemente con quanto fatto finora, generare interessanti profitti. Tuttavia, è importante essere selettivi perchè,  man mano che le applicazioni dell’IA si andranno diffondendo, solo alcune aziende nel settore dell’IA acquisiranno la maggior parte dei capitali investiti.

Super Micro Computer (SMCI)

Super Micro Computer è una delle principali aziende che potrebbero beneficiare del trend relativo all’Intelligenza Artificiale. L’azienda produce server e hardware informatici. Grazie al loro basso costo, molte aziende preferiscono utilizzare i server di Super Micro invece di produrne di propri. A marzo, l’azienda ha annunciato di aver iniziato a produrre una nuova linea di server ottimizzati per le applicazioni dell’Intelligenza Artificiale su larga scala. Questi sistemi consentono ai clienti di gestire efficientemente i carichi di lavoro dell’IA. Super Micro Computer è una delle azioni potenzialmente sottovalutate nel settore dell’IA.

Cisco Systems (CSCO)

Potrebbe sorprendere, ma l’azienda di apparecchiature di rete Cisco Systems è uno dei principali beneficiari dell’innovazione nel campo dell’Intelligenza Artificiale. La società investe in questo settore da diversi anni e, a giugno del 2023, ha annunciato diverse tecnologie legate all’IA per aumentare la produttività. Ha anche lanciato una soluzione di hardware, su scala personalizzabile in funzione dell’Intelligenza Artificiale usata dall’azienda, che consente ai clienti di elaborare in modo più efficiente i propri carichi di lavoro. Come annunciato nei risultati del secondo trimestre del 2023, l’azienda ha già ricevuto ordini per oltre $500 milioni per questa attività. Nel settore della sicurezza, Cisco sta sfruttando l’IA per migliorare le sue offerte. Sta sviluppando algoritmi di Intelligenza Artificiale per la gestione delle politiche di sicurezza e la risposta alle minacce esterne. Già alcuni dei suoi 300.000 clienti hanno iniziato ad adottare la sua piattaforma di sicurezza basata su AI. 

Advanced Micro Devices (AMD)

AMD è il diretto concorrente del colosso Nvidia nella produzione di chip, dedicati allo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale. Anche se Nvidia controlla attualmente oltre il 70% del mercato dei chip legati alle tecnologie AI, AMD spera di farsi strada in questo segmento. A giugno, l’azienda ha lanciato il MI300X, il suo miglior processore grafico per applicazioni avanzate legate all’Intelligenza Artificiale. L’azienda prevede di iniziare la consegna entro la fine dell’anno. Sarà una sfida ardua spodestare Nvidia dalla sua posizione; ma se c’è un’azienda all’altezza del compito, è AMD. Il CEO Lisa Su ha guidato con successo il rinnovamento che ha reso l’azienda un formidabile concorrente di Intel. La direzione spera che il MI300x aprirà la strada alla prossima fase di crescita.

Apple (AAPL)

Anche se apparentemente l’azienda non è direttamente coinvolta, Apple ha integrato la tecnologia legata all’Intelligenza Artificiale, nei suoi prodotti fisici, da oltre un decennio. L’introduzione di Siri nel 2011, l’assistente digitale basato su voce, e le costanti evoluzioni della tecnologia ML tramite la correzione automatica, sono esempi di come l’Intelligenza Artificiale stia cambiando l’usabilità dei prodotti Apple. L’hardware di realtà virtuale/aumentata di Apple, Vision Pro è un altro esempio di innovazione e integrazione dell’IA. Vision Pro si basa sul tracciamento degli occhi e sul tracciamento dei movimenti delle mani tramite sofisticati algoritmi predittivi di Intelligenza Artificiale. Il gigante di cupertino non rimarrà sicuramente indietro, rispetto ai concorrenti, per quanto riguarda l’integrazione delle tecnologie più evolute dell’Intelligenza Artificiale nei suoi prodotti di punta.

NXP Semiconductors (NXPI)

I legami di NXP con l’IA possono essere principalmente rintracciati nei vari processori e microcontrollori utilizzati nei veicoli di prossima generazione. A gennaio, ad esempio, NXP ha introdotto la sua famiglia di processori “i.MX 95” responsabili, tra le altre cose, di garantire il rispetto delle funzioni di sicurezza critiche all’interno dei veicoli di prossima generazione. NXP Semiconductors ha applicazioni di elaborazione anche al di là del settore automobilistico. Le sue soluzioni di Machine Learning e di Deep Learning sono utilizzate nelle applicazioni IoT (Internet of Thing) e nel settore industriale. Inoltre un focus particolare è stato dedicato sia alla sicurezza di una connessione WiFi domestica sia riguardo alla sicurezza delle reti industriali.

Broadcom (AVGO)

Broadcom è specializzata in soluzioni innovative basate sulla tecnologia più avanzata dei semiconduttori. Uno dei più grandi contributi all’IA offerti da Broadcom è il suo chip Jericho3-AI. Questo chip, introdotto dall’azienda nell’aprile 2023, è in grado di scalare la connettività a un massimo di 32.000 GPU ad alta potenza nei data center che operano con algoritmi di Intelligenza Artificiale. In breve, Jericho3-AI è una sorta di intermediario che ha il compito di massimizzare l’utilizzo della rete e di eliminare virtualmente la potenziale congestione del traffico. Inoltre altro focus importante per la società Broadcom ha molto a che fare con la rivoluzione 5G. Broadcom genera una percentuale significativa delle sue vendite fornendo chip e soluzioni wireless utilizzate negli smartphone di prossima generazione. L’aggiornamento dell’infrastruttura wireless per supportare velocità di download 5G,  ha comportato un ciclo di sostituzione dei dispositivi che dovrebbe continuare fino a metà del decennio, se non oltre.

Conclusioni

L’Intelligenza Artificiale è una delle tendenze più promettenti e rivoluzionarie dell’attuale panorama tecnologico. Queste aziende, le cui azioni sono sottovalutate, stanno capitalizzando sull’innovazione dell’Intelligenza Artificiale e potrebbero offrire opportunità di investimento interessanti. L’IA è un settore in crescita, ma è importante valutare attentamente le prospettive di ciascuna azienda e la sua posizione nel mercato prima di investire. Le azioni potenzialmente sottovalutate nel settore dell’Intelligenza Artificiale potrebbero offrire importanti opportunità di crescita a lungo termine, ma anche un grosso rischio di fallire in un settore altamente competitivo come questo.

Condividi su

Stai cercando il migliore Bot che fa al caso tuo?
Scopri i sistemi più performanti selezionati dal team di  AmicoBot
Ti potrebbe interessare anche: