Bot di trading truffa nel 2024: come riconoscerli

  • Home
  • /
  • Blog
  • /
  • Bot di trading truffa nel 2024: come riconoscerli
bot di trading truffa
Stai cercando il migliore Bot che fa al caso tuo?
Scopri i sistemi più performanti selezionati dal team di  AmicoBot

Indice dei Contenuti

Introduzione

La sempre più crescente diffusione della finanza automatizzata ha portato indubbiamente dei vantaggi oggettivi, tra cui quello di poter delegare a un bot l’applicazione di una propria strategia (o di terzi) e avere un maggiore distacco emotivo. Tuttavia, come spesso accade quando siamo di fronte a un game-changer, in qualunque tipo di settore, nascono figure di dubbia credibilità che vogliono capitalizzare su questo interesse tramite la perpetuazione di vere e proprie truffe. Ci riferiamo a tutti quei bot di trading truffa su cui vogliamo mettere in guardia fornendo qualche suggerimento sul come imparare a riconoscerli. Di seguito andremo ad analizzare alcuni campanelli di allarme che possono farci evitare l’acquisto di un bot di trading truffa.

Marketing fuorviante e non realistico dei bot di trading

Quante volte abbiamo visto video o pagine social di trading automatico che promettono stili di vita da sogno generati da un fantomatico algoritmo magico che genera soltanto profitti mentre siamo in spiaggia a goderci la vita? Purtroppo, le cose non stanno così. Il trading automatico richiede comunque un certo grado di supervisione e di adattamento alle condizioni di mercato. Come abbiamo già sottolineato in altri articoli, ottenere risultati continuativi con il trading automatico richiede comunque un lavoro di ricerca, di backtest, di supervisione e anche di modifica del bot stesso cambiando alcuni parametri al fine di migliorarne le performance. Non cadete nella trappola dei soldi facili, e guardate ogni campagna di marketing con occhio critico.

Risultati parziali dei bot di trading scam

Un altro campanello d’allarme è costituito da quei bot che riportano dei profitti stellari senza fornire tutti i dati necessari per farsi un’idea chiara sulle loro performance. Parliamo ad esempio di bot che pubblicizzano un 5000% di profitti senza fornire alcun track record comprensivo di dati come il drawdown o sulle operazioni chiuse in perdita. Imparate a saper interpretare i dati del backtesting e ad avere una visione completa delle performance e dei tempi in cui queste sono state raggiunte, non lasciatevi impressionare da un numero che da solo può essere fuorviante.

Bot di trading con risultati non verificati

Un’altra parentesi va aperta anche per tutti quei bot che pubblicizzano dei risultati che non sono verificati, ovvero di cui i backtest o i track record non sono resi noti ma vengono pubblicizzati solo dei dati che non mostrano alcuna origine di provenienza.

Broker non regolamentati e bot di trading truffa

Spesso alcuni siti di bot di trading promuovono delle partnership con dei broker sui quali il trading system è stato utilizzato e ha ottenuto le performance poi pubblicate. In questo caso è importante analizzare la piattaforma di trading pubblicizzata e verificare la sua credibilità. Un broker che non possiede una licenza europea o che non ha delle recensioni positive online può potenzialmente essere in combutta con il programmatore del bot per creare uno schema di bot trading truffa che brucia il conto a beneficio del broker a cui si appoggia.

Esempio

Pensiamo all’impatto che può avere lo spread applicato dal broker sul margine di profitto del bot. Lo sviluppatore del bot di trading e il broker che sponsorizza possono avere concordato uno spread fisso di bassa entità prima del test del trading system, al fine di generare un profitto poi pubblicizzato per la vendita del bot stesso. Tuttavia, gli spread che poi vengono offerti ai clienti dallo stesso broker sono molto più alti e, specialmente se si opera con un bot di trading ad alta frequenza che apre centinaia di operazioni al giorno, questo porterà a un quasi certo azzeramento dei propri profitti. Ergo, non verificate soltanto le performance del bot ma, se possibile, il broker sul quale queste sono avvenute e quindi l’affidabilità della piattaforma di trading.

Mancanza di un team di supporto

Controllate anche il servizio di assistenza clienti di un trading system, e per avere conferma di un reale supporto testate i loro tempi di risposta e il livello di assistenza fornito. La mancanza di tale servizio deve destare dei sospetti sull’affidabilità del bot in questione.

Conclusioni

Per evitare le truffe di trading automatico imparate ad analizzare i dati resi noti e a effettuare una ricerca trasversale, cioè che spazi anche su piattaforme non collegate direttamente al bot. Ottenere più informazioni possibili su forum o sulle community che discutono di questi temi, ci permette di capire se siamo di fronte a un bot di trading truffa o meno. Comparate più bot di trading e non fatevi abbagliare da risultati poco realistici se non c’è modo di verificarne la veridicità. Il diavolo è nascosto nei dettagli, imparate a prestarvici attenzione.

Condividi su

Stai cercando il migliore Bot che fa al caso tuo?
Scopri i sistemi più performanti selezionati dal team di  AmicoBot
Ti potrebbe interessare anche: